fbpx

Pappardelle al ragù di cinghiale

Pappardelle al ragù di cinghiale

INGREDIENTI

  • Pappardelle N.88 250 g
  • Cinghiale macinato 500 g
  • Passata di pomodoro 375 g
  • Vino rosso 50 g
  • Cipolle 50 g
  • Sedano 40 g
  • Carote 50 g
  • Olio extravergine d’oliva 15 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Rosmarino 1 rametto
  • Alloro 2 foglie
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Per preparare le pappardelle al ragù di cinghiale iniziate dalla realizzazione del condimento. Spuntate e pelate la carota con un pela verdure, private anche il sedano dei filamenti più esterni e mondate sia l’aglio che la cipolla. Tritate finemente il tutto, tenendo da parte l’aglio intero.
Versate l’olio in una pentola con il fondo spesso e unite le carote, il sedano, e la cipolla tritati.
Unite anche l’aglio a pezzi grandi (così potrete toglierlo più facilmente a fine cottura) e lasciate stufare il tutto per una decina di minuti a fiamma dolce. Aggiungete anche il trito di cinghiale, il rosmarino sminuzzato e le foglie di alloro.
Alzate leggermente la fiamma e lasciate rosolare il tutto per altri 10 minuti mescolando con una spatola, in modo da cuocere la carne in maniera uniforme. A questo punto sfumate con il vino rosso e solo quando la parte alcolica sarà totalmente evaporata unite la passata di pomodoro.
Salate, pepate e lasciate cuocere coperto per circa 3 ore e mezza a fuoco dolce, quindi togliete il coperchio e lasciate asciugare il ragù per ancora 30 minuti. Cuocete le vostre pappardelle in abbondante acqua bollente, salata a piacere
Nel frattempo trasferite il ragù in una pentola capiente, scolate la pasta e versatela nella padella con il condimento, mescolate fino ad amalgamare il tutto e servite le vostre pappardelle al ragù di cinghiale ancora calde.

Media

30 min

Pappardelle N.88

Le immagini utilizzate per definire le ricette sono largamente diffuse su internet o ritenute di pubblico dominio.
Su tali immagini il sito non detiene, quindi, alcun diritto d’autore. Se detenete il copyright di qualsiasi immagine o contenuto presente su questo sito o volete segnalare altri problemi riguardanti i diritti d’autore, potete inviare una mail a poiatti@poiatti.it.